Open main menu
This page is a translated version of a page Commons:Blocking policy and the translation is 79% complete. Changes to the translation template, respectively the source language can be submitted through Commons:Blocking policy and have to be approved by a translation administrator.

Outdated translations are marked like this.

Shortcut: COM:BP

Other languages:
Bahasa Indonesia • ‎Deutsch • ‎English • ‎Esperanto • ‎català • ‎dansk • ‎español • ‎français • ‎italiano • ‎polski • ‎português • ‎português do Brasil • ‎svenska • ‎русский • ‎українська • ‎עברית • ‎العربية • ‎فارسی • ‎বাংলা • ‎中文 • ‎日本語 • ‎한국어

L'amministratore al momento opportuno ha la possibilità di amministrare i blocchi sulle pagine degli utenti che ne sono affetti: un utente bloccato è limitato con le modifiche, come anche tra le altre attrattive non potrà caricare ulteriori file. In senso generale i blocchi sono l'ultima risorsa del comportamento negativo di un utente il quale avrà danneggiato il potenziale di Commons e interrotto l'atmosfera collegiale del medesimo progetto. In questo modo, il blocco è stato progettato al fine di essere una misura preventiva e non un'avanguardia punitiva; i blocchi "freddo-blocco" (dall'inglese conosciuto con il termine "cool-down") non sono tollerati.

Contents

Uso

I blocchi possono essere applicati per una serie di ragioni. Le più comuni di queste motivanti del blocco sono riportate nel testo sottostante:

  • Vandalismo: le modifiche distruttive o il caricamento inappropriato di un file può causare un blocco. In altri casi, per esempio:
    • L'inserimento di volgarità gratuita
    • Il voluto inserimento di false informazioni (ad esempio, l'immagine falsa o senza fonti attendibili)
  • Fare Edit war
  • Violazioni di copyright: il caricamento ripetuto dei file impropri di licenza diventa un motivo per bloccare l'account. Quindi, sulla propria utenza, e al fine di evitare problemi di licenza, le spiegazioni e le chiare avvertenze della politica di Commons dovrebbero essere impegnate sia prima e che dopo il blocco
  • Molestie: l'account e gli indirizzi IP che vengono utilizzati principalmente per creare un ambiente ostile nei confronti di un altro utente potranno essere bloccati. Controversie fra utenti discusse in buona fede dovrebbero tuttavia essere segnalate al Commons:Bar italiano per consentire commenti esterni. Monitorare i contributi di un utente per verificarne eventuali violazioni delle linee guida non è considerato molestare.
  • I robot (bot) non autorizzati o non interagenti. Gli account di Bot non autorizzati dalla comunità Commons non hanno permesso a operare sul progetto di Wikimedia Commons. I bot le cui moifiche non possono essere compresi dall'utente potranno essere bloccati fino a quando la discussione è conclusa. Le proposte per diventare un Bot possono essere sollecitate dalla pagina dei permessi o nel Commons:Bar italiano. I bot non possono operare su Commons senza un permesso anticipato (la richiesta si potrà sollecitare sul link Commons:Bots/Requests).
  • Gli account robot che hanno un malfunzionamento pure temporaneo: in questo caso, il blocco si verifica per evitare ulteriori danni e persisterà fino a quando il robot-proprietario potrà affrontare da sé il problema
  • Inappropriate usernames
  • Evasione dai blocchi: un amministratore può reimpostare il blocco a un'utente, nonostante l'utenza in precedenza sia già stata bloccata e può estendere la durata del blocco qualora il medesimo utente intenzionalmente evadesse dal blocco. Gli utenti con account o gli indirizzi IP che sono utilizzati per evadere da un blocco potrebbero e dovrebbero essere bloccati.
  • L'abuso di account multipli: gli account multipli possono indurre in errore, ingannare e possono essere usati per evadere o distorcere le regole sui blocchi o altre sanzioni. Gli account secondari sono abitualmente bloccati a tempo indeterminato. Per cui, l'account principale, a seconda delle circostanze potrebbe non essere soggetto a blocchi nuovi o estesi.
  • Open proxy o proxy anonimizzanti sono bloccati quando identificati, questo in accordo con le linee guida di Wikimedia. La normale durata di questi blocchi delle modifiche è di un anno.

Istruzioni per amministratori

Prima di bloccare

  • Per i blocchi in base al comportamento dirompente tipo quello che sovente viene manifestato come vandalismo, le violazioni del copyright e manuali ripetuti di attività promozionali bisogna assicurarsi che l'utente sia appropriatamente avvertito, preferibilmente con un modello di avvertimento del blocco. Diversamente, nessun avviso sarà necessario quando il blocco proxy è aperto e gli account hanno nomi di utenti inappropriati; nessun preavviso anche per gli account di utenti e indirizzi IP utilizzati esclusivamente per quelle finalità gravemente dirompenti come lo spamming automatizzato, atti gravi di vandalismo o molestie.
  • I blocchi controversi possono essere discussi nella scheda di protezione e di blocchi (blocks and protections noticeboard), preferibilmente prima della loro applicazione, se possibile. In caso di dubbio come regola generale è preferibile non bloccare.
  • I blocchi Gamma (dall'inglese Range blocks) sono strumenti particolarmente potenti e la loro discussione è vivamente attiva. I blocchi Gamma che sono di una durata superiore alle 24 ore dovrebbero essere discussi per un controllo utente, e al caso valutare il probalile impatto.

Quando bloccare

  • I blocchi possono essere applicati a tutti gli utenti registrati, indirizzi IP individuali o indirizzi IP multipli.
  • Poiché i blocchi hanno una funzione preventiva piuttosto che punitiva bisogna utilizzare un blocco che abbia una durata proporzionale al probabile tempo necessario di questo utente: l'utente frattanto la durata del blocco potrà familiarizzare con le politiche pertinenti, e approfittare di questo periodo di sospensione attività per regolare il proprio comportamento. Nel bloccare un'utenza, bisogna considerare anche il precedente comportamento dell'utente e la gravità della sua perturbazione che l'ha tratto a essere bloccato. Quando si bloccano gli indirizzi IP c'è da tenere presente quella parte di terze persone innocenti, che non avendo acceduto al proprio account facilmente condividono gli stessi indirizzi IP, per cui usando un indirizzo IP multiplo possono essere colpiti senza un reale motivo.
  • Fornire una ragione per il blocco. Una ragione, ossia la motivante perché l'utente è stato bloccato, è preferibile darla utilizzando dei collegamenti riferiti alle politiche. Così facendo, si aiuterà a questo utente nel capire il perché esso fu bloccato. Eventualmente, pure nel caso diff o di collegamenti permanenti (permanent links) le documentazioni del motivo di blocco sono utili.
  • La Creazione di un'utenza è meglio evitarla in molti casi! Nonostante ciò, può essere considerata valida quando si è bloccato un nome utente inadeguato, e la creazione di un'altra utenza ha un nome diverso.
  • L'auto-blocco che avviene agli indirizzi IP utilizzati da parte dell'utente bloccato in genere devono essere disattivati, quando il blocco bot è abilitato e in molti altri casi.
  • Impedire l'utente bloccato usando la loro pagina discussioni o con l'invio di e-mail solamente se è probabile che l'utente abusa di questi privilegi.

Dopo il blocco

  • Comunica con l'utente bloccato, preferibilmente utilizzando un modello di blocco utente
  • Vedere la pagina di discussione dell'utente bloccato e garantire che la richiesta di sblocco nella sua pagina sia seguita
  • I blocchi in base al comportamento dirompente dovrebbero essere revocati solamente se c'è il motivo di ritenere che tale comportamento dell'utente non riprenderà
  • I blocchi controversi possono essere discussi sulla scheda di avviso dei blocchi e di protezione blocks and protections noticeboard, anche dopo che sono stati applicati. Per evitare una continua ruota di guerra, se non vi è il consenso nel farlo il blocco controverso dev'essere revocato solo da un altro amministratore, questo pure se non c'è un chiaro consenso a favore del blocco originale

Oversight blocks and bans

There may exceptionally be a need to block or ban an editor on the basis of oversighted information that cannot be shared publicly. In such a case, the available oversighters may jointly act on the basis of group consensus. If there are insufficient oversighters available or if additional input is required they may consult the Wikimedia stewards.

Except in an emergency, non-oversight administrators should not block on the basis of information known to them that has since been oversighted. An administrator believing that such a block is required should contact one of the oversighters privately or email oversight-commons lists.wikimedia.org.

Any block or ban made under this section should be reported by the oversighters to the community at the earliest opportunity, with as much background material as can reasonably be provided.

An editor who is blocked or banned under this section may not be unblocked without the approval of the oversighters. An editor who wishes to have their oversight block or ban reviewed should approach the oversighters privately, who will consider the request as a group. Public ‘appeals’ on the talk page of the blocked editor should not be used, and any that are posted may be removed.

Fare apello al blocco

Gli utenti bloccati sono informati che possono richiedere uno sblocco. ThLo possono fare inserendo {{unblock|motivo della richiesta}} nella loro pagina di discussioni. In alternativa, possono richiedere di essere sbloccati, argomentando con un valido motivo via e-mail all'amministratore che ha effettuato il blocco o ad un altro amministratore.

Un valido motivo deve sempre inculdere almeno uno dei seguenti punti:

  • Un riconoscimento che il blocco fosse appropriato ed una credibile promessa che il comportamento che ha portato al blocco non venga più ripetuto
  • Una spiegazione sul perché si ritiene che il blocco non sia appropriato basata su linee guida rilevanti oppure che probabilmente si è trattato di un errore o un effetto collaterale involontario di qualche altra azione

Una richiesta di sblocco può essere accolta o respinta. Prima di rimuovere un blocco fatto da un altro amministratore, è bene consultare l'amministratore che ha eseguito il blocco, tranne in casi non controversi. Richieste fasse nella pagina di discussione possono solamente essere respinte da un amministratore terzo, non coinvolto. Richieste riguardanti un blocco segnate da {{checkuserblock}} devono essere esaminate da un checkuser.

Richiedere ripetutamente di venire sbloccati può essere considerato un abuso. Abusare di una pagina di servizio -anche se si tratta della propria pagina di discussione- o stalkerare un amministratore scrivendogli continuamente delle e-mail può portare ad un'estensione del blocco e alla rimozione di questi privilegi, il che include anche la possibilità di richiedere uno sblocco.

Note e referenze

  • La traduzione del testo sovrastante è stata eseguita in maniera semiautomatica, per tanto la versione può necessitare di aggiornamenti migliori da parte di persone più efficienti.

Vedere anche